Regali inquietanti

La mia migliore amica ieri mi ha chiamato per dirmi che mi aveva fatto un regalo. Ora, la cosa già di per sé era piuttosto strana, non ci facciamo mai regali a random se non per le feste comandate, per i compleanni o per le occasioni speciali. Questa volta non c’era nulla di tutto questo in ballo!

Le ho detto che non doveva e le ho chiesto cosa mi aveva preso un regalo gemello per me e per te! Un dissuasore elettrico legale. Cosa?! Mi ha detto che ha paura per me quando vado a lavorare presto di mattina in bicicletta e che ha paura per sé quando esce dall’ufficio di sera ed è da sola, per cui non ci ha pensato due volte e lo ha comprato per tutte e due.

Sono ancora sconvolta ed è passato un giorno. Da una parte non vedo l’ora che arrivi, perché mi dà l’impressione di essere uno di quegli aggeggi da spia che si vedono nei film e che fanno tanto figo. Dall’altro ho paura: e se mi tasero da sola? Mi sto attualmente informando e vedo che praticamente è impossibile, dato che sono tutti dotati di sicura onde evitare che succeda, ma sono un po’ una pasticciona, la paura mi rimane.

Ho visto che il modello che mi ha preso ha anche una funzione per fargli fare un suono che serve a mandar via animali selvatici o cani randagi, nella mia zona di montagna, specialmente di bestioline selvatiche grosse come i cinghiali, è pieno. Per quanto ami gli animali, sapere che potrò scacciarli nel caso in cui si dovessero avvicinare troppo, mi fa sentire già più al sicuro.

Non so se sia stata più pazza lei a comprarmelo o più folle io ad accettarlo. Quel che è certo è che è sempre meglio prevenire che curare.